Ultime letture.

Brevissimevolmente:
Pirandello, “Uno, nessuno e centomila”. Forse l’avevo già affrontato al liceo. Non lo ricordo. Fatto sta che l’ho (ri?)acquistato in questi giorni, e subito riletto. Ma non mi è piaciuto. Troppo verboso, ridondante e didascalico. Ho fatto fatica a finirlo. E odio far fatica nel terminare i libri.

Jack London, “Il richiamo della foresta”. Questo l’avevo incontrato in inglese, proprio al liceo. L’ho riletto ora, in italiano (altro acquisto dell’ultim’ora), in una sola notte, con l’americano “Out of time” dei R.E.M. in cuffia. Una novella cruda, adulta, che si può interpretare in più modi. Straordinario racconto. Tra l’altro lo lego in modo indissolubile a “The Ghost Rider” di Neil Peart. In primo luogo perché Neil afferma di averlo letto durante il suo anno “particolare” (dopo aver perso moglie e unica figlia nel giro di pochi mesi, il batterista dei Rush ha fatto un giro solitario in moto tra Canada, Alaska, States e Messico: “The Ghost Rider” parla di questa esperienza), poi perché Neil visita proprio quei posti in cui London ha scritto e vissuto e, infine, perché tra le due vicende, quella di Neal e quella dell’invincibile cane Buck, si possono scovare legami a livelli più profondi. Altra connessione, forse banale: il film “Into the wild”.

Stephen Hawking, “La teoria del tutto”. Letto stanotte, è un saggio divulgativo sui più grandi temi dell’astronomia, dai buchi neri all’origine dell’universo. Molto piacevole a leggersi, in quanto scritto in modo semplice e sobrio, è ovviamente interessantissimo.

Appena cominciato (perché comprato due ore fa): Nick Hornby, “Una vita da lettore”. L’introduzione mi ha già conquistato.

La pila dei libri da leggere (tra i quali c’è proprio un altro libro di Peart, scritto su un viaggio compiuto in bicicletta dentro l’Africa) è naturalmente sempre lì che mi osserva minacciosa. C’è un sacco di roba, anche presa mesi e mesi fa, che non degno di uno sguardo da tempo immemorabile e che metto sempre in secondo piano rispetto ai nuovi arrivati. Amen: tutta questa roba in fremente attesa se ne farà una ragione. Prima o poi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...