Song for the innocent

Volevo scrivere un post sull’insensatezza della parola “auguri” (che, oh, non riesce ad uscirmi dalla bocca, un po come Fonzie non riusciva a dire “ho sbagliato”), ma me lo risparmio e cedo al mieloso e gay in perfetto stile natalizio. L’ascolto in loop della mattinata è infatti “Song for the innocent“, un po’ la “Imagine” (ed è tutto dire) dei Pain of Salvation, una ballad in delizioso tempo dispari tratta dall’album “Perfect element“. Notevole l’assolo finale, palese citazione allo stile di Gilmour periodo “The wall”.(Acquisti di ieri: dvd di “Blade runner” (final cut), “I 7 samurai” di Kurosawa e “Solaris” di Tarkovskij)

Annunci

2 pensieri su “Song for the innocent

  1. Bellissima canzone, poi io adoro letteralmente Daniel… anche se a dire il vero, a parte Be, per il resto coi Pain ultimamente ho un po’ allentato… alla lunga il loro stile mi crea qualche problema di metabolizzazione, sono un po’ troppo originali, e paradossalmente questo dovrebbe essere un pregio… chissà magari tra qualche tempo ci sarà un riavvicinamento :DAuguri di un felice 2009 a te e famiglia!!!

  2. Io ho ripreso ad ascoltarli assiduamente da qualche giorno, ed infatti ho un post su Scarsick che mi esce dalle mani e non so per quanto potrò tenerlo a bada :)”Be” non mi piace, però :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...