Se credete di non aver capito "A serious man", significa che lavete capito

Come qualcuno avrà notato, il titolo del post si rifà sia alle parole di Bohr (“Chi non rimane sconvolto quando si imbatte per la prima volta nella teoria dei quanti, non può averla capita”) che a quelle di Feynman (“se credete di aver capito la teoria dei quanti, significa che non l’avete capita”) riguardo (appunto) la teoria dei quanti. La fisica quantistica è, assieme ad alcuni aspetti della teoria della relatività, quanto di più difficile e controintuitivo la scienza tenti comunemente e forse vanamente di divulgare. Ho letto ormai diversi testi che accennano ai quanti, con l’idea di farmene almeno una approssimativa rappresentazione mentale. Limpresa rimane ardua.

Proprio perché i quanti sono una cosa molto seria, che merita grande rispetto, in genere non mi piace chi ne fa un uso superficiale nei più svariati contesti, scovando in tale teoria sulle particelle subatomiche l’agognata legittimazione della propria visione dell’esistenza. Il problema è che a causa della loro difficile comprensione, i quanti generano mistero. Il mistero genera fascino o ossessione (ogni mistero, cognitivamente parlando, potrebbe esser visto come un “progetto incompleto” cui la mente torna ripetutamente sopra con l’idea di sistemarlo in qualche e vivere in maggior tranquillità). Ogni mistero viene risolto a proprio uso e consumo: e infatti su quanti, su gatti in scatole e sulla presunta incapacità della scienza di dare risposte significative se ne leggono di cotte e di crude. Sì, la teoria dei quanti sembra esser diventata le legittimazione scientifica (“e quindi, cara scienza, t’abbiamo fregato, ah, ah, ah!”) delle più acrobatiche affermazioni. Cialtroni che con ogni probabilità non c’hanno capito nulla vedono in essa la conferma delle proprie idee sulla spiritualità, sulla teologia, sull’inutilità della scienza stessa (che poi è proprio l’Autorità cui si stanno appoggiando!) e su un sacco di altre fesserie. Insomma: son bei concetti con cui ci si riempie la bocca a vanvera spesso e volentieri (questo post parla proprio di tale fenomeno).

Bene. Ieri sera ho visto A serious man (scheda) dei fratelli Coen. Non lo so se m’è piaciuto: è uno dei film più strani cui abbia mai assistito. Ha un humor tutto suo (molto ebreo, suppongo) e presenta una serie di tensioni che non sa – e non vuole – risolvere. Più che altro, l’intera pellicola sembra voler rifarsi proprio a quanto detto sopra, forzando le implicazioni della teoria dei quanti (sì, i riferimenti impliciti ed espliciti al principio di indeterminazione e al gatto di Schrodinger si sprecano) con l’idea di trarne delle conclusioni filosofiche. Posso esser affascinato dall’ambizione, ma da questo punto di vista il film è assai pretenzioso e scorretto. E regala altre nocive suggestioni ai cialtroni prima menzionati. Per un motivo che pare lampante anche a un profano come il sottoscritto. Se le particelle subatomiche si comportano in un determinato modo (o no), ciò non significa che se ne debba trarre una morale da applicare all’esistenza nel suo complesso o, peggio, alla vita di tutti i giorni.

Non mi sento di bocciare in toto il lavoro, su cui ci sarebbero anche altre cose da dire (il prologo è superbo, per esempio, ho contato diverse citazioni etc etc) ma la sensazione che i Coen abbiano voluto fare il passo più lungo della gamba si fa strada ben prima che appaiano i titoli di coda. Di sicuro siamo ben distanti dall’ottimo Non è un paese per vecchi (Burn after reading mi manca).

Annunci

3 pensieri su “Se credete di non aver capito "A serious man", significa che lavete capito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...