Cenni frettolosi su letture variegate

Roba letta nelle ultime settimane:

Ballando nudi nel campo della mente, di Kary Mullis. L’eccentrico premio Nobel (per la chimica) americano ci dà il suo personalissimo punto di vista su diverse questioni, dal cosiddetto “effetto serra” agli UFO, dalle droghe al metodo della scoperta scientifica, dall’oroscopo, al caso O. J. Simpson (etc etc). A tratti divertente, a tratti forzatamente provocatorio, l’immodesto Mullis alterna momenti di estrema lucidità ad altri in cui affiora un certo autocompiacimento nella voglia di “spararla grossa” solo per il gusto di stupire. Libro non imperdibile.

Storia dell’intelligenza artificiale, di Sam Williams. Piuttosto interessante e scorrevole. Fornisce un’infarinatura delle varie contrapposizioni che negli ultimi 80 anni (da Turing in poi, passando per Searle, McCarthy, Minsky, Shannon, Hofstadter, etc etc) si sono sfidate sulla possibilità della realizzazione di intelligenza artificiale (forte). Tra le altre cose, rimanda a un paio di notevoli e noti documenti: uno è La singolarità tecnologica dello scrittore di fantascienza Vernor Vinge, l’altro è (più scettico) One Half a Manifesto di Jaron Lanier.

Il cervello nelle mani. La neurobiologia dalla cellula al robot, di Sergio Angeletti. Poco fluido, non si capisce mai troppo bene dove voglia andare a parare. Qualche buono spunto, ma niente più di questo. Manca di coesione.

L’impatto della scienza nella società, di Bertrand Russell. Forse non il suo scritto più illuminante e attuale, si fa lo stesso apprezzare per la ragionevolezza delle riflessioni.

Storia della filosofia della scienza, di David Oldroyd. Sinceramente, non pensavo che l’avrei trovato così interessante. Da Platone a Popper (passando per Kant, Hume, Galileo, Leibniz, Kuhn, etc etc), Oldroyd racconta con stile sobrio ma ammaliante tutte le evoluzioni della filosofia della scienza (o metascienza) nel suo tentativo di stabilire o descrivere la validità dei vari metodi utilizzati per la scoperta scientifica. Il libro è un lungo ma non estenuante viaggio fino ai confini della conoscenza e ci pone costantemente di fronte alla eterna questione: cosa possiamo davvero sapere con certezza (ammesso che possiamo)? Tra induzione e deduzione, tra analisi e sintesi, tra ipotesi ed esperimenti, è tutto un andare su e giù lungo l’ “arco della conoscenza” mentre, in parallelo, si fa anche un bel ripasso delle più influenti correnti di pensiero della storia della filosofia. Quasi emozionante.

L’uomo senza frontiere, di Jeremy Bernstein. Buonissima biografia di Einstein in cui vengono anche spiegati alcuni concetti chiave della teoria della relatività. A forza di lavorarci, l’idea dello spazio-tempo che si piega pare sempre meno astrusa.

Guerra Eterna, di Joe W. Haldeman. Inizio folgorante (spruzzato anche d’ironia) per questo libro di fantascienza supertecnologica incentrato su due temi chiave: 1) il disprezzo totale per la guerra e 2) le possibilità e le conseguenze della teoria einsteniana (Haldeman è laureato in fisica e suo malgrado ha combattutto in Vietnam). Inizio strepitoso, dicevo. Peccato che il romanzo perda un po’ di verve e di freschezza nella sua seconda parte, stanca e tirata troppo per le lunghe (anche se, ribadisco, piena di interessanti speculazioni sul tempo relativistico). E’ uno dei difetti maggiori che caratterizzano alcune grandi opere d’intelletto di matrice fantascientica: alle grandi idee non si fa seguire, talvolta, una capacità narrativa adeguata. Nonostante ciò, intendiamoci, Guerra Eterna rimane un’ottima lettura.

Annunci

Un pensiero su “Cenni frettolosi su letture variegate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...