The ArchAndroid – afrofantascienza (?) in musica

Post breve, brevissimo, che ha l’unico fine di spingere più gente possibile all’ascolto di The ArchAndroid, splendido primo disco della cantante (e ballerina) americana Janelle Monàe.  Una vera delizia, tra funk, pop, indie-qualcosa, elettronica, black-music, rock e intermezzi sinfonici. Lo sto ascoltando da alcuni giorni e pare – davvero – un lavoro fuori dal comune. Un concentrato di ottime intuizioni.

Ne ho sentito parlare per la prima volta su Malpertuis, che cito:

Janelle è un intrico così complesso di bellezza, talento e serietà che è impossibile non innamorarsene a prima vista. Si tratta, come dice qualcuno che ne sa più di me, di una grandissima erede della lezione inarrivabile di Sly and the Family Stone e di una ragazza che oltre a saper ballare e cantare ha una presenza magnetica e, cosa pericolosa, sa pensare.

Questa se ne esce a 25 anni con un album concept che trae linfa da Fritz Lang e cita Hitchcock, Debussy e Philip K. Dick come influenze, tira fuori l’idea di un alter ego androide innestato in una saga futuristica e ci regala un lavoro immenso, controcorrente rispetto ai vari trend poppettari senza per questo perdere ritmo o diventare roba “difficile” per pochi eletti.
Marvin Gaye, la Franklin, i Funkadelic, Sade, lo so, tutte influenze ovvie ma è così bello vedere un’artista che sa farsi influenzare per frullare, digerire gli antenati e risputarli lucidati a nuovo.

 

Annunci

10 pensieri su “The ArchAndroid – afrofantascienza (?) in musica

  1. In alcune intro ho beccato anche io un paio di melodie che mi ricordano qualcosa. Tra queste c’è anche quella a cui fai riferimento – non conosco Debussy, ma evidentemente l’ho ascoltanto/memorizzato in qualche modo o via traversa.

    • è l’unica che saprei riconoscere di D.
      comunque ora ho qua il libretto del cd. mi aspettavo di trovare i testi, ma non ci sono. in compenso che un testo introduttivo abbastanza delirante :D
      e nell’elenco delle tracce ci sono scritte le varie influenze, ma in modo abbastanza spiritoso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...