Riassunto delle letture precedenti

In questi giorni, tra lavoro e partite dei bambini (sono istruttore di scuola calcio), c’è stato poco tempo per postare. E’ in particolar modo il secondo motivo quello che mi ha portato via quei minuti (ore) che impiegavo di solito per scrivere. Maggio e giugno, per chi non lo sapesse, sono i periodi caldi: ogni sera una partita, ogni sera una partita. E a volte due.

Comunque, ecco due righe sui libri che letto ultimamente:

L’evoluzione della mente, di Telmo Pievani. Ancora un libro che cerca di spiegare come la materia si sia autoorganizzata fino a formare – dopo miliardi di anni – ciò che viene chiamato ‘coscienza’. Pievani fa prima un’ottima introduzione e poi si affida al pensiero di altri studiosi (tra cui Dennett) per parlare dei vari aspetti dell’evoluzione mentale (linguaggio, socialità, religione, etc etc). A tratti troppo superficiale, nel complesso abbastanza interessante.

Perché la scienza. L’avventura di un ricercatore, di Luigi Cavalli Sforza. Tra biografia scientifica e saggio, un libro davvero molto bello. Cavalli Sforza ripercorre la sua lunga vita e ci racconta dei suoi viaggi nel mondo (dagli Usa all’Africa dei Pigmei), delle sue scoperte, dei grandi scienziati che ha avuto la fortuna di frequentare e almeno un po’ della sua visione del mondo. Su tutto emerge la sua curiosità intellettuale, quella curiosità che lo ha spinto ad interessarsi alla genetica delle popolazioni, materia che cerca di fornire modelli sempre migliori per descrivere le antiche migrazioni dell’homo sapiens, appoggiandosi di volta in volta sulle prove fornite dalle più disparate discipline: la linguistica, la genetica, la biologia, l’archeologia e l’antropologia. Molti degli argomenti trattati li avevo già trovati in un altro libro di Cavalli Sforza e sul noto Armi, acciaio e malattie di J. Diamond. Ma un ripasso non fa mai male.

La mappa della vita, di Renato Dulbecco. Il noto genetista italiano spiega ai profani tutto ciò che c’è da sapere sul DNA e sul genoma umano, spingendosi a descrivere nel dettaglio come i geni producano i loro effetti – benevoli o malevoli – su comportamenti, evoluzione e malattie. Se certe digressioni sono molto interessanti – quella sulle staminali mi ha illuminato un mondo – in diversi momento il libro è davvero complesso e di non semplice lettura. Forse si poteva trovare il modo di scriverlo in maniera più chiara.

Annunci

Un pensiero su “Riassunto delle letture precedenti

  1. volevo la conferma che maggio e giugno fossero periodi caldi, ho cercato anche su Google! grazie, pragmatico e scientifico come sempre. :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...