E poi, ogni tanto, incontri uno che ha capito tutto

Bill Hicks

Naturalmente conoscevo Bill Hicks. Più per sentito dire, lo ammetto (so che molti accusano Luttazzi di aver preso tanto, troppo, da lui), che per altro. Bill Hicks. E’ uno di quei nomi con cui anche soggetti come il sottoscritto, i quali si vantano di arrivare in ritardo su qualsiasi fenomeno del globo terracqueo, hanno una certa dimestichezza. Non si può non sapere chi sia. Bill Hicks, già. Uno che fa ridere. Chi non lo ha mai sentito almeno nominare? A volte può bastare: sei al pub con gli amici, citi una sua battuta e stop. Lo dai per acquisito, anche se in realtà non sai una ceppa di lui. Poi un giorno cominci a vedere uno dei suoi sketch su YouTube. Capisci che c’è della sostanza, mentre ti spacchi in due dalle risate. C’è del senso, della struttura. Allora ne guardi un altro. E quasi quasi ti viene voglia di cominciare a fumare: anzi, ti chiedi perché tu non abbia mai davvero cominciato. E poi un altro. E poi un altro ancora. Effetto Pringles. Alla fine, alla fine della trance, viri lo sguardo sull’orologio. E’ l’una di notte, le borse sotto gli occhi implorano misericordia, e c’è una novità. Una gran bella novità. E’ l’una di notte e ti pare di aver conosciuto – e perché no, di esser diventato amico di – un personaggio di caratura superiore. Allora sei fregato. E’ proprio a questo punto, infatti, quando l’interesse ha superato il valore soglia, che cominci a guardare su Amazon alla ricerca di libri, dvd, cd e quant’altro sul personaggio in questione. E’ a questo punto che sei fottuto. E lo sai, lo sai: sotto sotto vuoi passare il Natale con Bill Hicks. Vuoi ridere sui pro-life assieme a lui.

Drogato, cinico, sofferente, aspro, irriverente, visionario, maledettamente divertente. Bill Hicks, morto troppo giovane nel 1994 e da me avvicinato solo nell’arco delle ultime 24 ore, mi manca già.

(we kill those people)

Annunci

7 pensieri su “E poi, ogni tanto, incontri uno che ha capito tutto

  1. Io ammetto di non averlo mai sentito nominare. Ma del resto io sono una poco “mondana”, nel senso che seguo poco quello che piace al mondo. Talvolta mi perdo qualcosa, spesso niente. In questo caso, e perché mi fido del tuo gusto, pare che valga la pena tentare un recupero :-).
    Mi hai incuriosita. Guarderò qualche video.
    Come si dice: meglio tardi che mai, no? :-D

    P.S.: (ti consiglio 1Q84 nella versione americana, è tradotto in un inglese davvero semplice e scorrevole, non si fa fatica ed è unito in un unico volume, anche illustrato; guarda, se te lo dico io puoi credermi, erano secoli che non mi cimentavo in un romanzo in inglese, quindi ero pure fuori allenamento, eppure si legge facilmente).

    • “Io ammetto di non averlo mai sentito nominare. Ma del resto io sono una poco “mondana”, nel senso che seguo poco quello che piace al mondo. Talvolta mi perdo qualcosa, spesso niente.”

      Mah, guarda, anche io sono più o meno così. Ho i miei tempi. L’unico piccolo rammatico è quello di non poter condividere con gli altri live quelli che sono i tuoi interessi attuali. Quando arrivi tu, gli altri ti ammollano un sorrisino di circostanza: “be’, lo scopri ora?”. Ma chi se ne frega, eh :)

      “P.S.: (ti consiglio 1Q84 nella versione americana, è tradotto in un inglese davvero semplice e scorrevole, non si fa fatica ed è unito in un unico volume, anche illustrato; guarda, se te lo dico io puoi credermi, erano secoli che non mi cimentavo in un romanzo in inglese, quindi ero pure fuori allenamento, eppure si legge facilmente).”

      Ottimo. Vediamo se sarà il mio primo acquisto ‘in file’. (sì, sto per fare il grande passo verso l’ebook reader, che vorrei utilizzare solo per i libri universitari… ma chissà che poi…)

  2. eccomi qua: un altro ritardatario.
    ne sento parlare da un po’, di lui. sia da luttazzi, che lo citava, sia dai tool. mi sembra infatti, che la registrazione di un suo monologo sulle droghe, sia inserita in “third eye” o comunque un pezzo su aenima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...