Fumare ICBM è dannoso per la salute

Scena da 'L'uomo che fissa le capre'
Scena da ‘L’uomo che fissa le capre’

Il seguente brano di Strade Blu di William Least Heat Moon, libro che sto leggendo nell’ultimo periodo, mi ha subito riportato alla mente alcuni discorsi fatti un paio di post addietro, quando parlavo di armi e di malata fascinazione per le stesse. L’autore, che in solitudine sta girando l’America negli anni ’70 a bordo di un furgone mezzo scassato (il Ghost Dancing), si trova a passeggiare per le vie di Langdon, cittadina del North Dakota. Qui avviene un incontro con un sanissimo e orgoglioso americano:

Un uomo a passeggio con una bambina mi vide osservare un missile Spartan <<a riposo>>, un cimelio che svolgeva evidentemente la stessa funzione dei vecchi cannoni esposti in bella mostra nel prato antistante i palazzi del governo. Il bianco Spartan, come un dito scheletrico puntato verso un misterioso al di là, era coperto di iniziali, cuori di amanti, anniversari e scritte anarchiche a vernice spray: tutte cose scontate. Le uniche anomalie erano le impronte dei bambini che avevano toccato con mano la realtà dell’oggetto, e la scritta seguente, incisa in piccolo e nascosta proprio alla base per non farsi notare:

ATTENZIONE: IL MINISTERO DELLA SANITA’ RICORDA CHE FUMARE ICBM E’ DANNOSO PER LA SALUTE

[ICBM=Inter Continental Balistic Missiles, ndG]

– E’ un missile nucleare, – mi spiegò il padre gonfio d’orgoglio. L’uomo aveva le maniche della camicia rimboccate ai gomiti e una serie completa di penne a sfera ben ordinate in un contenitore di plastica infilato nel taschino sul cuore. – Siamo fortunati ad averlo qui. Viene dal deposito di Nekoma. La Air Force ha scelto proprio la nostra città.

– Ho visto molte basi di missili lungo la strada.

– Eh sì, è un’ottima cosa: ci si sente fieri e protetti, no?

– Beh, protetti sì, certamente.

– Da lontano con la luce giusta quest’aquila somiglia a un campanile. E le assicuro che se i missili cominceranno a volare, sarà questa la madre cui rivolgere le nostre preghiere.

– Nostra Signora dell’Olocausto?

Ignorò la battuta. – Non mi riferisco a questi vecchi Spartans ormai superati, naturalmente. Parlo dei nuovi Minutemen o degli MX se, com’è certo, verranno approvati. Gli MX portano dieci testate nucleari.

Sua figlia cadde nell’erba ed egli, seriamente e senza un minimo d’ironia, l’ammonì di stare più attenta.

– Lei pensa che verranno usati? – gli chiesi.

– Questo è disattivato, ovviamente. Ma le assicuro che noi siamo pronti ad affrontare i sovietici. […] La prossima città è Wahalla, e lei sa cosa significa.

– In realtà no.

– Wahalla è il paradiso dei morti in battaglia, quello in cui le Valchirie portano gli eroi. Insomma, qui accanto al confine noi siamo pronti.

– Si riferisce alla Air Force, naturalmente.

– Guardi, non voglio sbottonarmi troppo, ma le assicuro che alcuni di noi sono personalmente attrezzati.

– Con che cosa?

– Diciamo che ci sono cantine ben fornite per affrontare chiunque voglia oltrepassare il confine.

– Spero che gli altri ICBM obsoleti non siano finiti nelle vostre stanze dei giochi.

– Tutti hanno paura dei missili, ma noi qui ci viviamo accanto, e coltiviamo il grano che nutre sia lei che i Russi esattamente sopra i depositi degli ICBM. Se si vuole preoccupare di qualcosa, si preoccupi dell’IBM e dei sabotaggi ai computers. Con i gingilli che si ritrovano quei generali in Ucraina – ICBM che portano dieci volte i kiloton dei nostri più grandi – non è il caso di temere questo nanetto -. Batté paternamente la mano sullo Spartan […].

In tv adesso c’è L’uomo che fissa le capre. Che ganzo che ci sia proprio ora.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...