Verso primavere musicalmente promettenti

Perché da qui a un paio di mesi escono, non nell’ordine:

Anathema – Distant Satellites. Che si preannuncia galleggiare sulle stesse onde emotive dei precedenti, e cioé tanti Feeeeeel e Youuuu e tante voci invadenti, tanti arpeggi e tanti ritornelli che solari è dir poco. E come al solito ai primi ascolti sarò semideluso – è tutto qui? questa roba dovrebbe piacermi? io non sono il tipo che ascolta questa mielosaggini – e poi e poi dopo un paio di settimane – come al solito – avrò sviluppato una morbosa dipendenza e amerò gli Anathema come e più di prima, nei secoli dei secoli amen.

Tori Amos – Unrepentant Geraldines. Sussurrano che sia un ritorno alla Tori pre-fascinazione per le orchestrazioni, la musica classica e tutta questa roba pomposa e pallosa. Aspetto curioso ma senza particolare ansia. Mi piacerebbe, sì, esser sorpreso.

Mastodon – Once more ‘round the sun. Qui – considero i Mastodon forse la miglior rock band attualmente in circolazione – invece mi attendo grandi cose. Il singolo che gira in rete – High road – potrebbe far pensare ad un lavoro ancor più modellato sulla forma canzone, un po’ sulla scia di The Hunter, materiale conciso e trascinante e diretto e canticchiabile. Esce a giugno, e non vedo l’ora.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...