There’s blood on that blade, fuck me, I’m falling apart

Dopo non si sa quanti utilissimi dischi di ultracattoliche canzoni di Natale e progetti e collaborazioni improbabili, torna (davvero) Sufjan Stevens. Carrie & Lowell arriva nei negozi a fine marzo e segue due dischi eccezionali come Illinoise e Age of Adz. Per dire che le aspettative non sono proprio basse. Il singolo (si chiamano ancora così?) è un atmosferico brano folk che fa immaginare un ritorno alle sonorità delle origini, dopo le elettro-sperimentazioni dell’ultimo album (serio).

Sarà un disco molto personale e intimo, come racconta Sufjan a Pitchfork.

Annunci

Un pensiero su “There’s blood on that blade, fuck me, I’m falling apart

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...