Libertà, di J. Franzen

liberta-jonathan-franzenDopo Le Correzioni, Franzen prova a buttar giù un romanzo che sia più adulto e sobrio, meno grottesco ed estremo. Per capirsi, tenta di scrivere qualcosa che debba e possa assomigliare al Grande Romanzo Americano: una specie di Pastorale Americana più attuale. Il risultato finale è un libro che non è splendido (arguto, scoppiettante, divertente, tragico, commovente) come il precedente, ma che si assesta lo stesso su livelli qualitativi piuttosto alti. In primo luogo perché lo scrittore appare fin da subito molto onesto, onesto nel mettere su carta anche i più devianti e i più scorretti dei pensieri, e in secondo luogo perché la costruzione della biografia dei vari personaggi sa essere sempre molto incisiva e credibile. Franzen ha invidiabile pazienza (è dotato di quella che definirei pazienza narrativa) e ne chiede altrettanta al lettore, ma mentirei spudoratamente se dicessi che Libertà è una lettura anche solo minimamente faticosa. Tutt’altro: la prosa è fluida e interessante, calibrata, leggiadra seppur priva di ruffiani lirismi, e l’effetto porca-puttana-non-riesco-a-smettere-di-leggere è assicurato. Perché – ripensando a Pastorale Americana e alla noia che mi suscitò – lui è molto più bravo di Roth (o almeno di quel Roth).

Libertà parla di una famiglia e dei suoi membri. Ne segue le vicende fin dal momento in cui il nucleo di essa si forma – quando Patty e Walter si conoscono e si sposano – e continua a raccontarla nel turbolento periodo post Undici Settembre. Includendo nella trama anche elementi politici e relativi alla tutela dell’ambiente in un momento di totale disorientamento nazionale – la satira è quasi impercettibile, ma c’è – Franzen ci porta nel mondo del (non) sempre perfettino Walter e dell’instabile Patty, dei loro due figli così diversi, e del loro amico rocker Richard. Lo fa evitando gli scontati sentimentalismi – il libro non ha nessun vero e proprio climax – ma macinando la storia pagina dopo pagina, in modo tale che quel che deve emergere alla fine lo faccia senza troppe forzature e sembri – lo ripeto – solido e credibile. Amore, tradimenti, comportamenti da figli di puttana, distruttive relazioni tra genitori e figli, sesso, posizioni politiche più o meno estreme, birdwatching (ancora!), genetiche e pervasive depressioni. C’è tutto questo, c’è tutto questo e forse anche qualcosa in più, e non arriva dal nulla, non dà mai l’impressione di giungere improvviso: la rete di cause ed effetti messa in piedi con tanta cura da Franzen sembra rendere più o meno ragionevole ogni comportamento, fino a spingerci a pensare che potremmo essere – almeno in parte, almeno saltuariamente – ognuno di questi personaggi, ognuna delle loro storie, ognuno dei loro timori e delle loro tentazioni.

Era impossibile fare meglio de Le correzioni, un romanzo che faceva piangere e ridere allo stesso tempo, e infatti Franzen non c’è riuscito. Ma l’amara sincerità di Libertà, con la sua leggerezza e il suo magnetismo e la sua capacità di generare empatia, è ugualmente qualcosa che merita di essere affrontato.

Annunci

Un pensiero su “Libertà, di J. Franzen

  1. […] Ciò premesso, in questo raccontare della sua fanciullezza e della sua impacciata adolescenza in un sobborgo di St. Louis, esiste comunque del buono. Mi sentirei di segnalare il momento della scoperta dei Peanuts di Schultz, fumetti che contribuiranno a plasmare il suo cerebro, per esempio, ma anche l’onestà con cui rende pubblica la propria schizoide educazione sentimentale mi ha strappato più di un sorriso. Su tutto ciò, ancora una volta, il legame ambivalente con quella ipersfruttata famiglia i cui membri – com’è arcinoto – saranno di chiara ispirazione per la costruzione dei personaggi più sfaccettati di Le correzioni e (ma sì) Libertà. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...