Here be monsters

Here be monsters è il nuovo disco dei norvegesi Motorpsycho – cioè una delle rock band più meritevoli/multiformi/coraggiose/prolifiche/sanguigne/dal-vivo-devastanti degli ultimi 20 e passa anni. No: non è la solita trita lode. Se li conoscete fin dagli anni ’90, sapete che intendo. Trattasi di lavoro più raffinato e studiato rispetto agli immediati precedenti, in cui si palesava piuttosto chiaramente l’attitudine live e in cui poteva succedere che certe ossessive tendenze all’improvvisazione suscitassero alla lunga persino qualche sbadiglio. Qui si ampliano gli spazi vuoti, c’è una affascinante alternanza tra acustico ed elettrico, e gli assoli danno l’impressione di essere sempre centrati. Le melodie stesse sono più curate, anche se continuano a essere sghembe e anti-orecchiabili in pieno stile MP. Come al solito non mancano i brani lunghi e sfaccettati, gli ammiccamenti al prog, i lisergici cori anni ’70. In sostanza, più che promosso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...